Ritratti a Fumetti

Ci sono in Italia decine di scuole di fumetto e centinaia di fumettisti. Ogni regione, ogni città ha una sua piccola storia. Roma e Milano in testa, ma anche Firenze, Arezzo, Padova. Disegnatori, coloratori, chinatori: ogni tavola il prodotto di una coralità di artisti. O anche di uno solo. Ogni tavola un capolavoro di ricercatezza, studio, ricostruzione storica, o anche semplice trasposizione dei ricordi del disegnatore. Fumetti da collezione, costosi, artistici; o da leggere in treno, di consumo, da dimenticare sull'autobus. Tutto e il suo contrario passa dai tavoli dei fumettisti italiani, spesso giovani e giovanissimi. In questi ritratti li vediamo disegnare in piccoli studi, taverne, cantine, camere da letto. Il mondo immaginato con una lampada da tavolo per compagna. Visti spesso dall'alto, quasi trasformati nei loro stessi disegni, piatti sulla pagina. Theo Caneschi – Firenze: lavora principalmente per la Francia con fumetti d'ambientazione storica che disegna con l'aiuto di manuali di storia dell'arte. Ogni albo gli richiede circa un anno di lavoro.

Ritratti a Fumetti

Theo Caneschi

Ritratti a Fumetti

Alberto Pagliaro aka Mastro Pagliaro – Firenze: fumettista per il mercato francese e italiano, che più di tutte ama le sue storie partigiane. Insegna alla Scuola Internazionale di Comics di Firenze, dove incontra la sua compagna.

Ritratti a Fumetti

Ritratti a Fumetti

Jacopo Brandi – Firenze: inchiostratore, disegnatore e fumettista, uno dei primi studenti della Scuola Internazionale di Comics di Firenze, ama un segno classico, in bianco e nero. Lavora su Diabolik senza stancarsene mai.

Ritratti a Fumetti

Ritratti a Fumetti

Luca Piersantelli aka Piertz – Fano: Inizia su carta, ma ormai lavora solo in digitale. Dopo qualche anno da operaio, riprende a disegnare e, per caso, si inventa “Ravioli Uestern” per un blog che lo porta al successo e lo trasforma da fumettista a vignettista. I Ravioli diventano album e continuano a crescere.

Ritratti a Fumetti

Ritratti a Fumetti

Michele Petrucci – Fano: Inizia come grafico, da autodidatta, passando da Panini dove fa di tutto, incluso il letterista – chi scrive i testi nelle bolle dei fumetti. A latere, non molla il lavoro da autore puro e pubblica vari albi raffinati e di nicchia.

Ritratti a Fumetti

Ritratti a Fumetti

Marco Bianchini – Jesi: Inizia con una passione per i supereroi e cresce a grandi classici del fumetto italiano. Inizia, come succedeva una volta, disegnando fumetti erotici e diventa negli anni colonna portante del gruppo di fumettisti di Arezzo. Si trasferisce a Jesi dove insegna alla Scuola internazionale di Comics.

Ritratti a Fumetti

Ritratti a Fumetti

Francesco Gaston aka Gas – Roma: Autodidatta, disegna fumetti e poi per anni smette. Nel frattempo fa il grafico, ma non è il suo lavoro. Riinizia per gioco con una sceneggiatura e un amico, parodiando il fantasy.

Ritratti a Fumetti

Ritratti a Fumetti

Marco Santucci – Camucia: Gli piace, del fumetto, il racconto per immagini. Le storie lo affascinano e le racconta a matita e china. Autodidatta, da piccolo legge L'uomo Ragno e finisce, da grande, a disegnarlo.

Ritratti a Fumetti